Scia Suap Comune di Roma

Pubblicato da davidegalotto il

Che cos’è la Scia?

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) è la dichiarazione che consente di iniziare, modificare o cessare un’attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale), senza dover più attendere i tempi e l’esecuzione di verifiche e controlli preliminari da parte degli enti competenti.

Sostituisce ogni atto autorizzatorio, licenza, concessione non costitutiva, permesso o nulla osta, comprese le domande per le iscrizioni in albi o ruoli richieste per l’esercizio di attività imprenditoriale commerciale o artigianale, il cui rilascio dipende esclusivamente dall’accertamento di requisiti e presupposti richiesti dalla legge o da atti amministrativi a contenuto generale.

Ricorrendo tali presupposti, alle imprese sarà sufficiente presentare il relativo modello SCIA, correttamente compilato e completo in ogni sua parte per avviare la propria attività.

Non sarà possibile utilizzare tale procedura per determinate tipi di attività, come ad esempio intermediazioni finanziarie, o ad attività sottoposte a vincoli ambientali, paesaggistici o legate ad attività che riguardano la pubblica sicurezza o l’immigrazione.

Sica differenze con la precedente Dia

La Scia è diversa dalla Dia, in quanto, in questo caso occorreva attendere almeno 30 giorni per il cd. silenzio-assenso.

In questo caso basterà presentare la SCIA direttamente agli enti preposti per poter ottenere le necessarie autorizzazioni comunali e licenze previste a seconda del diverso tipo di attività ed avviare subito l’impresa. L’amministrazione provvederà alla verifica successiva dei requisiti occorrenti per lo svolgimento dell’attività, bloccando la procedura nel caso di gravi violazioni o mancanza di requisiti.

Quanto costa la Scia a Roma?

Scrivici tramite il contact-form per un preventivo gratuito. Verrete contattati entro 30 minuti dall’invio.

Se preferisci contattaci allo 065202959 un nostro tecnico non tarderà a rispondere.

La SCIA al SUAP produce infatti effetti immediati e l’attività può essere iniziata immediatamente dopo aver ottenuto dallo sportello telematico ” SUAP DI ROMA ” la ricevuta di presentazione. In caso di attività produttive è previsto l’obbligo di invio telematico che definisce e disciplina la SCIA come procedimento “automatizzato “.

Per consentire lo svolgimento dei controlli successivi da parte degli uffici ed enti competenti, la SCIA deve essere corredata delle prescritte dichiarazioni sostitutive di autocertificazioni e di atti di notorietà, delle attestazionu e delle asseverazioni di tecnico abilitato ( possesso del titolo e dei requisiti morali e professionali, la relazione tecnica asseverata completa degli allegati grafici e l’eventuale allegato sanitario ove richiesto.

Presentata la SCIA per via telematica, l’Amministrazione Pubblica che la riceve ha tempo 60 giorni per verificare la sussistenza o meno dei requisiti e dei presupposti legittimanti.

In caso di esito negativo, l’Amministrazione provvederà alla sospensione dell’attività e sanzionare, se necessario, l’imprenditore che si fosse reso responsabile delle dichiarazioni mendaci, a meno che, ove ciò sia possibile, si provveda a confermare l’attività alla normativa vigente, su invito specifico dell’Amministrazione Capitolina, entro un termine che verrà stabilito a seconda della complessità dei procedimenti, in ogni caso non inferiore a 30 giorni.

Articoli correlati:

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *