La CILA in sanatoria è una pratica che sostituì la vecchia DIA in sanatoria, ed ha lo scopo di andare a regolarizzare degli abusi minori in un immobile

Cosa si può sanare con la CILA in sanatoria?

Coma già detto in precedenza sono sanabili gli abusi edilizi minori. Rientrano negli abusi edilizi minori quelli che non comportano, ad esempio, aumenti di superficie, modifiche alla sagoma od alle strutture portanti.

Per fare un esempio, possiamo utilizzarla per sanare l’apertura o chiusura di porte interne se fatte su muri non portanti.

Allo stesso modo per sanare lo spostamento abusivo di muri interni divisori. In merito a questo vi ricordo che è necessaria anche se le divisioni sono state realizzate in cartongesso o similari.

Con una Cila in sanatoria non potrete, invece, sanare la realizzazione della veranda, variazioni della destinazione d’uso o variazioni prospettiche.

Documentazione necessaria e chi redige la CILA in sanatoria

La CILA in sanatoria viene redatta da un tecnico abilitato (Geometra, Architetto o Ingegnere)

Il tecnico provvederà a reperire le copie dei precedenti edilizi, permessi di costruire, varianti, ultime pratiche dove venga mostrato lo stato legittimo dell’immobile.

Ovvero, quello effettivamente autorizzato. E’ sempre bene raccogliere anche l’atto di provenienza dell’immobile per vedere se riporta numeri di protocollo di documenti che possono essere utili.

Il secondo passaggio è costituito dal sopralluogo presso l’immobile per effettuare il rilievo dello stato di fatto.

Il confronto tra i due elaborati identificherà le difformità la cui modifica sarà a sua volta restituita graficamente, con relativa regolarizzazione, durante il deposito della sanatoria.

I documenti necessari per la suddetta CILA sono:

  • Atto di proprietà dell’immobile
  • Deleghe alla progettazione ed alla presentazione del proprietario del tecnico
  • Documento del proprietario
  • Planimetria Catastale ultima in atti
  • Visura dell’immobile ed eventuali altri intestati

Quanto tempo ci vuole?

Di norma, dal momento del sopralluogo e una volta ottenute le deleghe ci vogliono circa 4/5 giorni lavorativi per ottenere il protocollo della CILA. Dopodichè il tecnico potrà procedere con la Variazione Catastale tramite Procedura DOCFA, presentando all’Agenzia del territorio la nuova planimetria catastale.

La procedura completa per la Variazione Catastale richiede circa 3 giorni lavorativi.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO

Costi per una CILA in sanatoria?

Il costo per una CILA in sanatoria ha due componenti primarie, e sono l’onorario del tecnico e la sanzione amministrativa.

L’importo della sanzione amministrativa è di 1000€.

L’onorario del tecnico invece varia in base a diversi parametri, valutati dal tecnico.

Inoltre ci sarà il costo per la Variazione Catastale tramite pratiche DOCFA.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!