In questo articolo parleremo di tutto ciò che riguarda la nuova cila superbonus Roma 110%, anche nominata CILAS, ovvero la nuova modulistica approvata dal Dipartimento della Funzione Pubblica da utilizzare per gli interventi senza demolizione e ricostruzione dell’edificio. Infatti a questi interventi viene adesso riconosciuta la definizione di “manutenzione straordinaria” per la quale, in deroga alle disposizioni previste dal DPR n. 380/2001 (Testo Unico Edilizia) il Decreto Rilancio prevede una nuova “comunicazione” denominata CILA-Superbonus 110%.

Se hai bisogno di effettuare lavori in casa, o vuoi appfrondire l’argomento della CILA, ti consigliamo la lettura del nostro articolo cliccando qui.

Contattaci ora per nuovo modello CILAS e superbonus 110% o CILA:

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

CILA SUPERBONUS ROMA: cosa è il superbonus?

Leggi articolo sul SUPERBONUS 110% ROMA- guida definitiva

Iniziamo l’articolo con il dare una prima definizione di Superbonus, direttamente dal sito governativo Agenzia delle entrate:

“Per superbonus 110% intendiamo l’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Per le spese sostenute per lavori condominiali o realizzati sulle parti comuni di edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche se, al 30 giugno 2022, è stato realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo”

Le misure introdotte con il superbonus, si collegano alle già esistenti per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, fra cui quelle per la riduzione del rischio sismico e di riqualificazione energetica degli edifici, sismabonus ed ecobonus.

Leggi articolo su ecobonus e sismabonus

cila superbonus Roma ecobonus
modifiche introdotte nel modulo cila superbonus

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato  dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

CILA: COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA

CILA ROMA CON STUDIO TECNICO PRATICHEROMA

La Cila è l’acronimo di  “Comunicazione Inizio Lavori Asseverata” introdotta a partire dal 2010 con la Legge n. 73/2010, una vera rivoluzione per i procedimenti amministrativi, rappresenta uno degli strumenti urbanistici più rilevanti e presenti in Italia.Le radici della Cila nascono, sotto un diverso nome, con la legge n.47/85 che, all’art.26 identifica il titolo come “opere interne”, obbligava chi intendesse compiere opere interne a fabbricati a fare una “relazione a firma di un professionista abilitato che asseveri le opere da compiersi”.

Fra i numerosi lavori che si possono richiedere con la CILA abbiamo, ad esempio:

  • nuovi allacciamenti o rifacimento di fognature esistenti.
  • riordino degli spazi interni, con spostamento di tramezzi e dei divisori non portanti.
  • la creazione di controsoffittature in cartongesso.
  • l’apertura, la chiusura o lo spostamento di porte ed infissi.
  • rifacimento di impianto fognario privato.
  • realizzazione piscina esterna.
  • installazione e posa in opera di canna fumaria.
  • rifacimento dell’impianto elettrico, idrico, di riscaldamento, condizionamento e climatizzazione, frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere, anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari, nonché del carico urbanistico, purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione di uso.

Vediamo ora l’argomento principale di questo articolo la CILAS, ovvero CILA SUPERBONUS ROMA, una “modifica” alla già conosciuta modulistica, creata per rendere la procedura di compilazione della richiesta di inizio lavori, più adeguata all’ormai celebre SUPERBONUS 110%.

cila superbonus roma pratiche roma

CILA SUPERBONUS ROMA

CILA SUPERBONUS ROMA: MODIFICHE APPORTATE

Nella nuova cila superbonus Roma, la prima modifica che incontriamo è ovviamente nei riferimenti normativi, differenti rispetto alla CILA CLASSICA.

Altre principali modifiche che possiamo vedere oltre a quest’ultimi, e i campi di intestazione del soggetto richiedente il superbonus 110%, i campi che portano più novità, rispetto alla precedente cila sono la voce d) e la f) rispettivamente Qualificazione dell’intervento e Attestazioni relativamente alla costruzione/leggittimazione dell’immobile, queste per la parte delle DICHIARAZIONI DEL RICHIEDENTE CILA SUPERBONUS ROMA.

>>>Se devi effettuare lavori alla tua abitazione, compila il seguente form per una consulenza COMPLETAMENTE gratuita!!<<<

CONTATTACI ORA PER NUOVA CILA SUPERBONUS ROMA ( e/o altre pratiche edilizie a Roma)

    CILA SUPERBONUS ROMA: modifiche a dichiarazioni del richiedente

    Le voci che possiamo vedere nel modulo della nuova cila superbonus Roma sono uguali in certi campi, ed altri differiscono

    • a) TITOLARITA’ DELL’INTERVENTO, ovvero i campi di intestazione del soggetto richiedente il superbonus 110%
    • b) OPERE SU PARTI COMUNI, ovvero sei si ha a che fare con parti di proprietà esclusive o parti condominiali (comuni)
    • c) PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA
    • d) QUALIFICAZIONE DELL’INTERVENTO, voce non presente nella CILA “normale”, dove si comunica se i lavori in oggetto costituiscono: variante in corso d’opera a CILAS (nuova CILA SUPERBONUS), oppure integrazione alla pratica edilizia presentata relativa ad interventi edilizi non soggetti a Superbonus .
    • e)LOCALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO, voce contente informazioni sulla posizione della costruzione soggetta ai lavori
    • f)ATTESTAZIONI RELATIVAMENTE ALLA COSTRUZIONE/LEGGITIMAZIONE DELL’IMMOBILE, altra voce “nuova” dove si specifica appunto gli estremi del titolo abilitativo (novità introdotta con il decreto rilancio)
    • g)TECNICI INCARICATI, che puo’ essere vista come una conferma dei soggetti coinvolti, tecnici e progettisti.
    • h)IMPRESA ESECUTRICE DEI LAVORI, breve descrizione dell’impresa esecutrice che eseguirà i lavori.
    • i)RISPETTO DEGLI OBBLIGHI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO.
    • l)RISPETTO DELLA NORMATIVA SULLA PRIVACY.

    CILA SUPERBONUS ROMA: modifiche a dichiarazioni del progettista

    Vediamo ora un’elenco delle voci presenti nella sezione DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA. La prima differenza che un tecnico puo’ vedere è l’assenza nella voce 1) della scelta della tipologia di intervento, ovvero , non c’è più l’obbligo di dichiarare se si tratta di manutenzione Straordinaria o manutenzione ordinaria. Entriamo più nel dettaglio:

    1. TIPOLOGIA DI INTERVENTO E DESCRIZIONE SINTETICA DELLE OPERE, dove si dovrà specificare principalmente se si tratta di lavori miranti l’efficientamento energetico(ECOBONUS) o interventi strutturali disciplinati dalle “Norme tecniche per le costruzioni”(SISMABONUS)
    2. COMUNICAZIONI, SEGNALAZIONI, ASSEVERAZIONI, ed altri aspetti tecnici di competenza del progettista
    3. AUTORIZZAZIONI/ATTI DI ASSENSO DA ACQUISIRE

    CILA SUPERBONUS ROMA: altre modifiche generali

    Altre modifiche non meno importanti, le troviamo nella parte riguardante le documentazioni da allegare alla Comunicazione Inizio Lavori, dove c’è stata la rimozione di alcune voci e un conseguente snellimento dei documenti da allegare.

    CILA SUPERBONUS 110 Roma : Altre informazioni generali

    Modifiche alle normative:

    Prima di concludere il nostro articolo, ricordiamo che grazie alla conversione in legge del Decreto Legge n. 77/2021 (Decreto Semplificazioni-bis) sono diventate definitive le modifiche apportate al Decreto Rilancio. Tra cui quelle relative ai commi 13-ter, 13-quater e 13-quienquies, art. 119 del D.L. n. 34/2020.I l comma 13-ter è quello con maggiore risonanza relativamente a tutti gli interventi di superbonus che puoi trovare in questo articolo anche se riguardano parti strutturali o prospetti, ma a condizione che non prevedano la demolizione e ricostruzione dell’edificio. Per questi interventi viene previsto un innovativo regime speciale edilizio e fiscale. In particolare questi interventi rientrano nella definizione di cui all’art. 3, comma 1, lettera b) del DPR n. 380/2001 (Testo Unico Edilizia), ovvero di manutenzione straordinaria.

    >>>Se devi effettuare lavori alla tua abitazione, compila il seguente form per una consulenza COMPLETAMENTE gratuita!!<<<

      Al fine di capire meglio le modifiche apportate con la CILA SUPERBONUS ROMA rispetto alla classica CILA (per richieste del superbonus 110%)è bene analizzare le parti legislative di competenza, e il nuovo modello messo a punto in Conferenza Unificata con il contributo di Anci, Ance e Rete delle Professioni Tecniche di cui abbiamo elencato le principali differenze nei paragrafi precedenti.

      CILA SUPERBONUS ROMA: sanare opere già compiute

      Uno dei chiarimenti che necessita di essere sottolineato è senz’altro quello riguardo alla CILA IN SANATORIA, bisogna sapere che con la CILA Superbonus Roma non serve per sanare eventuali abusi edilizi.

      Adesso, sempre per gli interventi di superbonus che non prevedono demolizione e ricostruzione dell’edificio, il superbonus non sarà accessibile nelle seguenti casistiche:

      • mancata presentazione della CILA-Superbonus;
      • interventi difformi alla CILA-Superbonus presentata;
      • assenza dell’attestazione del titolo abilitativo o ante ’67;
      • non corrispondenza al vero delle attestazioni richieste dal comma 14, art. 119 del Decreto Rilancio.

      Leggi articolo sulle pratiche in sanatoria o contattaci in qualsiasi momento!!

      CILA-Superbonus: accorgimenti importanti

      Concludiamo l’articolo con il dire che, come accennato precedentemente, gli interventi di superbonus 110% senza demolizione e ricostruzione necessitano sempre di CILA Superbonus Roma. Infatti, la sua assenza causerà la decadenza del beneficio fiscale.

      Invece, nel caso in cui si utilizzasse un permesso di costruire o una segnalazione certificata di inizio attività(SCIA) unica per tutti gli interventi, non incorrerebbe in alcuna “violazione” delle norme di cui al DPR n. 380/2001, ma perderebbe il diritto al superbonus.

      Volendo concludere, in presenza di interventi misti la CILA Superbonus ROMA va sempre presentata per accedere alle detrazioni del SUPERBONUS 110%

      >>>Se devi effettuare lavori alla tua abitazione, compila il seguente form per una consulenza COMPLETAMENTE gratuita!!<<<

      [contact-form-7 404 "Non trovato"]

      0 commenti

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      error: Content is protected !!