SCIA PER APRIRE UNA GUEST HOUSE O  AFFITTACAMERE A ROMA

Presentare la scia per aprire una Guest house o Affittacamere a Roma è una procedura che vine fatta attraverso lo sportello unico per le attività ricettive SUAR necessaria un attività imprenditoriale nell’ambito ricettivo.

come aprire un affittacamere a romaLa Guest house o Affittacamere a Roma sono strutture gestite in forma imprenditoriale secondo il regolamento 7 agosto 2015, n. 8 “Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere:

1. Le Guest house o affittacamere sono strutture gestite in forma imprenditoriale dove vengono forniti servizi di alloggio ed eventualmente servizi complementari.

 

2. Le strutture di cui al comma 1, sono composte da un massimo di sei camere ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati di uno stesso stabile ed accessibili dal medesimo ingresso su strada e sono dotate:

a) di un soggiorno di almeno 14 metri quadrati;

b) di cucina o di angolo cottura annesso al soggiorno.

 

3. Gli appartamenti da destinare a Guest house o affittacamere non sono soggetti a cambio di destinazione d’uso ai fini urbanistici.

4. Le strutture di cui al comma 1, rispettano i requisiti previsti per le civili abitazioni, la normativa vigente in materia edilizia ed igienico sanitaria nonché tutti i requisiti minimi funzionali e strutturali di cui all’Allegato 1.

 

Non hai trovato le informazioni che cercavi?

Se sei interessato ad aprire una casa vacanza  —> clicca 

Se invece cerchi informazioni su come aprire un b&b  —> clicca 

AFFITTACAMERE O GUEST HOUSE

Le Guest house o affittacamere sono strutture gestite in forma imprenditoriale dove vengono fomiti servizi di alloggio ed eventualmente servizi complementari.

sono composte da un massimo di sei camere ubicate in non più d i due appartamenti ammobiliati di uno stesso stabile ed accessibili dal medesimo ingresso su strada e sono dotate :

a) di un soggiorno di almeno 14 metri quadrati

b) di cucina o di angolo cottura annesso al soggiorno.

Gli appartamenti da destinare ad Guest house o affittacamere o non sono soggetti a cambio di destinazione d’uso ai fini urbanistici.

Ci sono poi dei requisiti strutturali e di gestione che l’immobile deve possedere a seconda se l’esercizio sia di una delle tre tipologie oltre a delle regole di reception e cambio biancheria. Sono tutte elencate negli allegati del regolamento e sono di facile consultazione.

Una volta che si è sicuri avere un immobile conforme alla normativa o una volta che lo stesso è stato adeguato è possibile presentare la scia per aprire una Guest house o Affittacamere a Roma per essere autorizzati ad iniziare l’attività.

Mediante la compilazione della Scia telematica allo sportello unico per le attività ricettive (SUAR) del comune competente con i seguenti documenti:

a) le relative generalità, la ragione sociale ed il legale rappresentante;

b) la tipologia della struttura ai sensi del Capo II e la conformità della stessa alla normativa vigente;

c) la sussistenza dei requisiti della struttura nonché quelli necessari per Ia somministrazione di alimenti e bevande richiesti dalla normativa vigente;

d) la relativa denominazione

e) la classificazione e I’ubicazione della struttura

f) l’indicazione della capacità ricettiva, dei servizi complementari offerti, il periodo di apertura stagionale o annuale nonché l’eventuale servizio di somministrazione di alimenti e bevande.

Alla SCIA è altresì allegata la seguente documentazione:

a) planimetria dell’unità immobiliare o della relativa porzione sottoscritta da un tecnico iscritto all’albo o all’ordine, in scala l:50 o l:100, con indicazione dei dati catastali, della superficie utile dei vani, dell’altezza del numero dei posti letto, dei vani comuni, dei vani riservati e delle eventuali aree di pertinenza, delle superfici finestrate di ogni vano

b) statuto e atto costitutivo per le società ;

c) relazione tecnica asseverata da un tecnico iscritto all’albo (Geometra, architetto e ingegnere) o all’ordine professionale attestante la conformità della struttura alla normativa vigente;

d) ai sensi del D.P,R. 44512000, dichiarazione attestante Ia disponibilità o il possesso dei locali, e gli estremi del titolo relativo (compravendita, locazione, usufrutto, comproprietà, comodato)

e) la dichiarazione del possesso dei titoli in materia di sicurezza, prevenzione incendi, completa degli estremi degli stessi;

f) Ie ricevute comprovanti il pagamento delle imposte dovute e degli eventuali contributi.

g) limitatamente ai B&B , l’ attestazione della comunicazione formale all’amministratore di condominio dell’attività che si intende svolgere nel caso d’immobile facente parte di un edificio composto da più unità immobiliari.

Il comune, entro novanta giorni dalla presentazione della domanda, provvede al rilascio dell’autorizzazione.

Decorso tale termine il silenzio dell’amministrazione comunale equivale a provvedimento di accoglimento della domanda

Iniziata l’attività dovrai registrare la struttura  sul sito del comune di Roma e su RADAR raccolta dati regionale per versare la tassa di soggiorno.

Requisiti minimi per apertura Affittacamere

Le strutture per l’esercizio del servizio di alloggio e prima colazione o bed and breakfast erogano ospitalità per un massimo di novanta giorni consecutivi e rispettano i seguenti requisiti:

  • sala comune di almeno 14 mq con annessa cucina o angolo cottura

  • servizio ricevimento, informazioni

  • servizio assistenza all’ospite emergenza telefonica 24h

  • camere singole di almeno 8 mq

  • camere doppie di almeno 14 mq

  • fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento;

  • capacità ricettiva della camera non superiore ai limiti previsti dal presenteregolamento anche secondo i parametri dell’allegato A6;

  • camere dotate di porta e finestra e arredate

  • possibilità di fornitura di altri servizi complementari

  • riordino e pulizia dei locali, cambio biancheria bagno e letto;

  • punto telefonico comune, fisso o mobile, solo per chiamate d’emergenza

  • collegamento internet/WI-FI

Quali sono i vantaggi dell’apertura di un affittacamere ?

Oggi giorno sempre più persone valutano l’idea di aprire un’attività extralberghiera di casa vacanze, soprattutto in una città come Roma oppure nell’immediata provincia.

 

Cosa è in realtà un affittacamere?

Fino a pochi anni fa il turista che veniva a visitare Roma o le altre meravigliose città d’arte d’Italia doveva prenotare il suo soggiorno in un hotel o albergo spendendo cifre considerevoli soprattutto se voleva trascorrere la propria vacanza non lontano dal centro.

L’alternativa all’hotel era di prendere o una casa in affitto (ma per almeno 15 giorni) o di pernottare in qualche ostello a prezzi modici; ma tali sistemazioni poco si adattavano al turista che aveva programmato una vacanza di qualche giorno o a quello che non voleva rinunciare ai comfort e alle comodità che solo in un albergo poteva trovare.

L’affittacamere è la soluzione ideale per chi vuole risparmiare senza però rinunciare alla qualità della struttura che lo ospita, non solo lui sarà soddisfatto della brillante sistemazione…ma sarà soddisfatto anche colui che avrà messo a disposizione l’appartamento arrivando a percepire a fine mese un vero e proprio stipendio. 

Quanti di noi lavorano per molte ore al giorno guadagnando a stento 1.000,00 euro al mese? Beh, chi già ha un’attività di casa vacanze arriva a percepire gli stessi guadagni e, se sono presenti alcuni fattori come, buon posizionamento online, ottima posizione, buone capacità di gestione, praticamente senza nessuno sforzo e nessun obbligo si possono arrivare a guadagnare somme importanti!

Perché avviare UN GUEST HOUSE O  AFFITTACAMERE A ROMA ?

La domanda più appropriata sarebbe “Perché non aprire un affittacamere?” Se hai la fortuna di essere proprietario o locatario di un appartamento situato in zona centrale, vuol dire che hai la possibilità di un guadagno mensile più o meno considerevole.

Ti potrai chiedere “Perché non affittare a qualche studente senza troppi problemi?”

Il punto è proprio questo… LA REDDITIVITÀ.

 

Vorrei farti alcune domande:

  • Riusciresti ad affittare la tua casa a più di 1200-1700 euro al mese (zone super centrali escluse)?

  • Sai che affittare ad una persona per un lungo periodo richiede che venga stipulato un contratto che vincola il locatario per diversi mesi o addirittura anni?

Con la “Casa Vacanze” non hai vincoli di alcun tipo, nel senso che sei libero di affittare l’appartamento quando vuoi e per quanto tempo vuoi.

Non avrai mai problemi con coinquilini che non vogliono lasciare l’appartamento come capita per contratti lunghi.

Vuoi metterlo a disposizione per 10 giorni al mese o solamente il week-end? Sei tu a decidere quando e quanto lavorare.

A differenza della casa vacanza e del b&b, l’affittacamere può essere già considerato, come livello di difficoltà nella gestione, la struttura extraricettiva più impegnativa.

Infatti, immaginate di avere tre o quattro case vacanze da dover gestire, da soli o facendovi aiutare, quindi di dover pensare a checkin, checkout, pulizie, lavanderia, servizi di assistenza, ecc…

Ecco, l’affittacamere è questo, con il vantaggio considerevole però, di avere tutte le camere concentrate in un unico posto.

Questa maggiore difficoltà nella gestione, che di solito è anche denotata da un rischio economico maggiore (in caso si debba pagare un canone di locazione) è bilanciato da incassi che sono nettamente superiori a quelli di una casa vacanza media e quasi sempre anche del b&b.

L’affittacamere è un’attività imprenditoriale vera e propria, che non richiede competenze specifiche nella gestione, ma che sicuramente necessita di una buona conoscenza del settore, almeno se si vuole svolgere a certi livelli.

Normalmente chi inizia ad affacciarsi nel mondo dell’extralberghiero, comincia con l’avere una o più casa vacanze per poi arrivare a gestire un affittacamere.

 


3 commenti

SUAR LO SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ RICETTIVE A ROMA · 19 Marzo 2019 alle 0:40

[…] alberghiere: alberghi, dipendenze alberghiere e residence • Strutture ricettive extralberghiere: guest house o affittacamere, case per ferie, ostelli per la gioventù, hostel o ostelli, bed & breakfast gestiti in forma […]

aprire un b&b bed and breakfast a roma – Pratiche Roma – SUAR · 27 Marzo 2019 alle 22:47

[…] regolamento c’è la distinzione fra bed and breakfast, casa vacanze e Guest House o affittacamere; le tre tipologie di strutture ricettive devono attenersi ognuna a specifiche […]

CASAVACANZE A ROMA – Pratiche Roma - 065202959 · 1 Aprile 2019 alle 18:17

[…] Il numero dei posti letto è determinato rigidamente dalla metratura delle camere.La pratica SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) di apertura dell’attivita’ extralberghiera va presentata al SUAR – Sportello Unico per […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *